… un territorio ricco di risorse naturali per prendersi cura di sé

Le acque termali, risonanza per l’intero territorio: "Praefectus alpinum maritimarum viam hanc vetustae collapsam reficendam …. suis balnea suscitavit" … storie di complessi termali risalenti agli antichi romani recitate su una lapide in pietra rintracciata ad Argentera. Poi Bartolomeo Viotti, nel suo "De Balneorum naturalium viribus" parla di....

 

… un territorio ricco di tradizioni enogastronomiche

Il paesaggio di Langa e Roero una volta fu mare. Colline, rocche, calanchi: emersero le colline e i fiumi crearono la fertile piana. In alto gli uomini misero la vite e il suolo fu disegnato a filari: linee che flettono morbide punteggiate di grappoli.
Chiese, torri e castelli crebbero sopra i poggi e nelle pieghe delle dorsali. Ai margini di radi boschetti - noccioli, querce, ciliegi...

 

… un territorio ricco di sport, natura e tempo libero

Ancora il Monviso, montagna come la disegnano i bambini, piramide aguzza, Re di Pietra. Dalle sue pendici origina il Guil che attraversa il Queyras, quadrilatero fra il Brianzonese, il Piemonte e la Provenza alpina, un paese di solitudini tibetane con villaggi ricchi di meridiane, fontane, affreschi e leoni scolpiti.
Su entrambi i versanti boschi di pino cembro favoriscono l’artigianato del legno...

 

… un territorio ricco di storia, arte e cultura

Il perno di queste terre è il Monviso, la piramide delle Alpi Cozie, visibile dalla Pianura Padana, dalle terre del Po, il fiume che nasce ai suoi piedi.
Sotto il crinale si apre il Buco di Viso, primo traforo delle Alpi fra l’Italia e la Francia, costruito nel XV secolo da Ludovico II, marchese di Saluzzo, per favorire il commercio del sale.
Qui principia Po e Druenza, uno va in Piemonte l’altro in Provenza...

 
 
 
viaggiando in valle

cultura... sport... enogastronomia... benessere...
   
Itinerari tematici di sport, natura e tempo libero
   
 
 
   
 
 
Terre di Frontiera ... studiando ...
programma in 3 giorni
 
<% Dim IDV IDV=request.querystring("IDV") %>

 Per chi vuole conoscere ed approfondire la storia e la natura del Cuneese, proponiamo questo soggiorno didattico che illustra tutti i principali fenomeni storici che hanno interessato questa Terra di Frontiera, partendo dalla cittą di Cuneo. A seguire viene approfondita la conoscenza delle bellezze naturalistiche: un soggiorno nel Parco delle Alpi Marittime, dove immergersi nelle pił svariate attivitą a tema naturalistico, spingendosi fino in Francia, per visitare uno dei principali centri del mondo preistorico.

 

1° giorno. 1° giorno: arrivo nella mattinata a Cuneo: passeggiata per il centro storico della città, ricca di ottocento anni di storia e punto di partenza ideale per un’ideale percorso culturale sui vari fenomeni storici sviluppatisi a cavallo della frontiera. Visita al Museo Civico e al Museo Casa Galimberti.
Pranzo in self-service.
Nel pomeriggio visita guidata alla Chiesa di San Dalmazzo , antica Abbazia di pedona, fondata già nel XI sec., e al Memoriale alla Deportazione, opera dedicata alle vittime dell’olocausto ed in particolare ai 370 ebrei, per la maggior parte bambini, donne e vecchi, in fuga da San Martin Vesubie attraverso la frontiera sul Colle delle Finestre, reclusi nel locale campo di detenzione e successivamente internati nei campi di sterminio.
Nel pomeriggio trasferimento a Trinità di Entracque, località immersa nel verde del Parco Naturale delle Alpi Marittime
Cena e pernottamento presso la Locanda del Sorriso.

2° giorno. 2° giorno: dopo la prima colazione giornata dedicata alle attività didattiche nell’ambito dei programmi proposti dal Parco .
Le varie attività possono spaziare da:
§ laboratori di ecologia
§ passeggiate naturalistiche
§ bird-watching, osservazione di stambecchi e camosci
§ attività di topografia e orienteering
§ passeggiate sui "Sentieri della Memoria" per approfondire la storia della Seconda Guerra Mondiale
§ visita alla centrale Enel
Sono possibili attività adatte ad ogni tipo e ordine di scuola.
La scelta verrà effettuata in base alle specifiche richieste delle singole scuole.

3° giorno. 3° giorno: dopo la prima colazione partenza per la stazione ferroviaria di Borgo San Dalmazzo e per Tenda ( Francia) con il treno delle Meraviglie, che corre sulla spettacolare e panoramica linea ferroviaria che attraversa le Alpi, una delle più ardite opera di ingegneria dei trasporti del secolo scorso, per visitare l’interessante Museo delle Meraviglie,
Pranzo al sacco fornito dalla Locanda del Sorriso
Rientro a metà pomeriggio e partenza per il rientro.

 
Terre di Frontiera ... studiando ...  cod   I7GE02

Quota di partecipazione per persona in camere a più letti

140          
     DURATA 0 giorni/-1 notti

       La quota comprende:

  • Due pensioni complete presso la Locanda del Sorriso a Trinità di Entracque (Pranzi al sacco)Visita guidata e ingressi come da programmaPranzo in self-service a CuneoAttività didattiche nel Parco in secondo giornoTrasferimenti in treno per e da Tenda1 gratuità ogni 25 alunni

       La quota non comprende:

  • I trasferimenti da effettuarsi con proprio autopullman, le bevande ai pasti e tutto quanto non espressamente indicato nel programma.
 
 
 
Calcola il prezzo della tua vacanza  
 
  indietro
invia pagina
 
PRIMAVERA

CHI SIAMO

Ci vogliamo presentare  

Linea diretta con noi  

Dicono di noi  

DOVE VI INVITIAMO

Le nostre terre  

Come arrivare  

GUIDA VACANZE

Idee per la tua vacanza  

Eventi da scoprire  

Dedicato alle famiglie  

Cerca la tua vacanza  

Richiedi il preventivo  

Prenota la tua vacanza  

Cataloghi  

NOTIZIE UTILI

Agenzie Partners  

Meteo  

Links  

NEWSLETTER  

HOME