… un territorio ricco di risorse naturali per prendersi cura di sé

Le acque termali, risonanza per l’intero territorio: "Praefectus alpinum maritimarum viam hanc vetustae collapsam reficendam …. suis balnea suscitavit" … storie di complessi termali risalenti agli antichi romani recitate su una lapide in pietra rintracciata ad Argentera. Poi Bartolomeo Viotti, nel suo "De Balneorum naturalium viribus" parla di....

 

… un territorio ricco di tradizioni enogastronomiche

Il paesaggio di Langa e Roero una volta fu mare. Colline, rocche, calanchi: emersero le colline e i fiumi crearono la fertile piana. In alto gli uomini misero la vite e il suolo fu disegnato a filari: linee che flettono morbide punteggiate di grappoli.
Chiese, torri e castelli crebbero sopra i poggi e nelle pieghe delle dorsali. Ai margini di radi boschetti - noccioli, querce, ciliegi...

 

… un territorio ricco di sport, natura e tempo libero

Ancora il Monviso, montagna come la disegnano i bambini, piramide aguzza, Re di Pietra. Dalle sue pendici origina il Guil che attraversa il Queyras, quadrilatero fra il Brianzonese, il Piemonte e la Provenza alpina, un paese di solitudini tibetane con villaggi ricchi di meridiane, fontane, affreschi e leoni scolpiti.
Su entrambi i versanti boschi di pino cembro favoriscono l’artigianato del legno...

 

… un territorio ricco di storia, arte e cultura

Il perno di queste terre è il Monviso, la piramide delle Alpi Cozie, visibile dalla Pianura Padana, dalle terre del Po, il fiume che nasce ai suoi piedi.
Sotto il crinale si apre il Buco di Viso, primo traforo delle Alpi fra l’Italia e la Francia, costruito nel XV secolo da Ludovico II, marchese di Saluzzo, per favorire il commercio del sale.
Qui principia Po e Druenza, uno va in Piemonte l’altro in Provenza...

 
 
 
viaggiando in valle

cultura... sport... enogastronomia... benessere...
   
Itinerari tematici di sport, natura e tempo libero
   
 
 
   
 
 
Speciale Gruppi - Parco, che passione
programma in 6 giorni
 

L’intero programma si sviluppa all’interno del Parco Naturale delle Alpi Marittime, in un contesto paesaggistico eccezionale. La presenza di molti animali, tra i quali il camoscio e lo stambecco, e di un’infinità di specie botaniche, alcune delle quali rare o endemiche, lo rende estremamente interessante per gli amanti delle camminate in natura.

Per la sua effettuazione gli escursionisti, oltre all’abbigliamento normalmente usato in montagna, non necessitano di attrezzature particolari: inoltre, per non gravarli di pesi eccessivi, il programma è stato spezzato in due tranche, con un ritorno all’albergo di fondovalle a metà soggiorno. Il dislivello medio giornaliero da percorrere è di circa 1000 metri, con un tempo di percorrenza che varia dalle 4 alle 7 ore.

Soggiornando in confortevoli rifugi alpini, avrete modo di ammirare lo scenario più imponente delle Alpi del Sud, quello della Serra dell’Argentera e della sua parete granitica di 800 metri, l’orrido Canale di Lourousa, uno scivolo innevato di 900 metri di sviluppo, l’inconfondibile sagoma del Corno Stella, la “parete inaccessibile” e montagna simbolo dell’alpinismo, ma anche il più tranquillo mondo di acque dei Laghi della Sella Soprano e Sottano, il grande pianoro pascolivo del Valasco ed infine il giardino botanico Valderia.

Siamo certi che durante ed alla fine di questo itinerario, condividerete il motto del parco: “non prendete nulla tranne immagini, non lasciate nulla tranne impronte, non portate via nulla tranne ricordi”.

 

1° giorno. Arrivo in Valle Gesso.

2° giorno. 1^ tappa del Giro dell’Argentera: dalle Terme di Valdieri al Rifugio Genova via Rifugio Morelli.

3° giorno. 2^ tappa del Giro dell’Argentera: dal Rifugio Genova alle Terme di Valdieri via Rifugi Remondino e Bozano.

4° giorno. Breve visita al sentiero naturalistico Valderia, il giardino botanico del Parco, quindi inizio della 1^ tappa del Giro del Monte Matto: da Sant’Anna di Valdieri al Rifugio Dante Livio Bianco.

5° giorno. 2^ tappa Giro del Monte Matto: dal Rifugio Dante Livio Bianco alle Terme di Valdieri attraverso il Colle di Valmiana ed il pianoro del Valasco.

6° giorno. Partenza dalla valle Gesso.

 
Speciale Gruppi - Parco, che passione  cod   E6GE02

Quota di partecipazione (minimo 10 partecipanti)

295          

Supplemento giornaliero periodi dal 6/8 al 22/8

5          
     DURATA 6 giorni/5 notti

       La quota comprende:

  • 3 trattamenti di mezza pensione in hotel 3 stelle e 2 in rifugio. Pranzo al sacco dal 2° al 5° giorno. Guida escursionistica o alpina il 2, 3 e 5 giorno e trasferimenti il 4 e il 5 giorno.

       Quote su richiesta per i seguenti servizi:

  • Riduzione letto aggiunto e supplemento singola.

       Informazioni:

  • Per ulteriori dettagli, preventivi e richieste di disponibilità, invia e.mail a info@turgranda.com oppure chiama allo 0171.697668 (lunedi’ - venerdi’ dalle 9,00 alle 19,00)

       La quota non comprende:

  • Le bevande ai pasti.
 
 
 
Calcola il prezzo della tua vacanza  
 
  indietro
invia pagina
 
PRIMAVERA

CHI SIAMO

Ci vogliamo presentare  

Linea diretta con noi  

Dicono di noi  

DOVE VI INVITIAMO

Le nostre terre  

Come arrivare  

GUIDA VACANZE

Idee per la tua vacanza  

Eventi da scoprire  

Dedicato alle famiglie  

Cerca la tua vacanza  

Richiedi il preventivo  

Prenota la tua vacanza  

Cataloghi  

NOTIZIE UTILI

Agenzie Partners  

Meteo  

Links  

NEWSLETTER  

HOME