Il Festival “Terre di frontiera” nasce da un nuovo modo di “fare cultura”, che coniuga la promozione del territorio con il prodotto culturale di alto valore artistico per valorizzare lo straordinario patrimonio naturale e storico del cuneese. La provincia di Cuneo è un mosaico di piccole patrie, ricche di cultura e di tradizioni che ha preservato il proprio fascino nel corso dei secoli: i colori e i sapori della Langa con i suoi vini pregiati e il tartufo bianco, le Valli alpine, incontaminate oasi di verde e mete ideali per una vacanza di sport e di svago, i piaceri delle terme e lo splendore dei tesori d’arte.
La frontiera, luogo di transizione, apertura e integrazione, ma soprattutto tratto d’unione, di confronto e scambio tra sfere culturali diverse, sarà il filo conduttore del Festival, una rassegna che celebrerà le “terre di frontiera” attraverso forti emozioni e suggestioni al di là delle barriere linguistiche. Quattro incontri di grande impatto artistico ed emotivo con il teatro, la cultura, la storia e la frontiera fantastica di una terra esclusiva. Fossano, Savigliano, Saluzzo e Cuneo faranno da cornice agli artisti, che racconteranno la “loro” frontiera in un confronto continuo e vivificante al di là delle differenze culturali, attraverso gesti, suoni, colori ed emozioni.